copyright: gelosa.info 2014 Torna alla Home Page REDAZIONE LEGGE  10/91 La legge 10/91 è una legge della Repubblica Italiana.   S'intitola "Norme per l'attuazione del Piano energetico nazionale in materia di uso  razionale dell'energia, di risparmio energetico e di sviluppo delle fonti rinnovabili di  energia".  Nasce con l'intento di razionalizzare l'uso dell'energia per il riscaldamento. La legge n. 10  del 9 gennaio 1991 è stata pubblicata sulla gazzetta ufficiale G.U. il 16 gennaio 1991 n. 13.  Questa legge, come la legge 46/90 ora sostituita dal DM 37/2008 si propone di  regolamentare il settore termotecnico.  Nel contesto di un piano energetico nazionale, il legislatore ha diviso l'Italia per aree  geografiche, in zone climatiche (A, B, C, D, E, F) classificandole con periodi precisi di  esercizio. Ogni periodo prevede determinate temperature. Le zone climatiche sono  classificate anche in base alle velocità dei venti, con coefficienti di esposizione.  La legge propone un percorso per la valutazione del bilancio energetico invernale di un  edificio in cui vi sono apporti di calore e dispersioni di calore: la loro somma algebrica  rappresenta il bilancio energetico. Per far sì che questo bilancio sia attivo (cioè l'interno  dell'edificio sia più caldo dell'esterno) è necessario spendere dell'energia (primaria) per  ottenere una determinata temperatura prefissata (21 °C).  La legge impone anche la verifica della tenuta dell'isolamento di pareti e tetto per limitare  la dispersione di calore e risparmiare quindi energia.  Un ulteriore punto in cui la legge è molto rigorosa è il rendimento: al di sotto di certi valori  non avviene il risparmio energetico prefissato.  La legge 10-91 impone di redigere a cura di un professionista una relazione tecnica da  depositare nel comune dove ha sede l'edificio in quattro copie (una di solito viene restituita  timbrata). Sono soggette tutte le abitazioni; per quelle di nuova costruzione la relazione va  redatta e consegnata prima dell'avvio dei lavori di costruzione.  Nel 2005, recependo la direttiva europea 2002/91/CE, è stato emanato il Decreto  Legislativo 19.8.2005, n. 192 che pone limiti al valore del fabbisogno di energia primaria,  espresso in kWh/m2·anno. Tale decreto rende ancora più rigida la redazione delle  relazione tecnica da depositare in comune prevista dalla legge 10-91 poiché i calcoli si  dovranno fare anche per il periodo estivo; con questa legge comincia a nascere l'idea di  edificio certificato sotto il profilo energetico.(ad Es.come gli Elettrodomestici)  A partire dal 2 febbraio 2007 è entrato in vigore il Decreto legislativo n.311 contenente  disposizioni correttive ed integrative al Dlgs n. 192.  D.Lgs 28/2011  In data 03/03/2011 il Decreto Legislativo n°28 attua la Direttiva 2009/28/CE sulla  promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili, recante modifica e successiva  abrogazione delle direttive 2001/77/CE e 2003/30/CE.  E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 28 Marzo 2011 (Supplemento Ordinario n.81)   ed è in vigore dal giorno successivo.  Le più interessanti novità definite sono la definizione degli obblighi di utilizzo delle fonti  rinnovabili negli edifici di nuova costruzione e sottoposti a ristrutturazioni importanti (Art. 11  e Allegato 3) e l’introduzione dell’obbligo, in sede di compravendita e locazione di un  edifico, dell’introduzione di una clausola in cui l’acquirente o il locatore dichiara di aver  ricevuto le informazioni e la documentazione in ordine alla certificazione energetica degli  edifici (Art. 13)  Legge 90/2013  È stato convertito in Legge il DL 63 del 4 Giugno 2013 inerente il recepimento della  Direttiva 31/2010/UE sull'efficienza energetica degli edifici nonché la proroga degli incentivi  fiscali del 65% (ex 55%) e del 50% per le ristrutturazioni. La legge di conversione è la n°90  del 3 Agosto 2013, pubblicata sulla G.U. n°181 del 3 Agosto 2013. Tra le novità sugli  incentivi, l'eliminazione dell'esclusione precedentemente prevista per le pompe di calore e  l'inclusione del 55% per alcuni interventi non di natura energetica bensì di adeguamento  antisismico. Circolare MiSE - 8 Agosto 2013  Il Ministero dello Sviluppo Economico pubblica i chiarimenti in merito all’applicazione delle  disposizioni di cui al Decreto Legge 4 Giugno 2013, n°63 come convertito, con  modificazioni, dalla Legge 3 Agosto 2013, n°90, in materia della prestazione energetica  degli edifici.  Tabella Trasmittanze ( W/m2K ) dal DGR 5773 Regione Lombardia Area di copertura del Servizio: Provincie di Monza e Brianza, Milano Geom. Paolo Gelosa Via Monte Pasubio 10 20900 - Monza (MB) Tel. / Fax 039 2001947 Cell. 3395088388 Albo Geometri Monza e Brianza n. 1260 Certificatore Regione Lombardia n. 16011 Albo Professionisti Antincendio MB 01260 G 00187 Coordinatore Sicurezza Cantieri 81.08 RSPP esterno Ateco B3-B4-B6-B8-B9 Mediatore iscritto all’ organismo GEO-CAM Geometra PAOLO GELOSA riqualificazione energetica